17Giugno2021 Carceri libanesi: come migliorare le condizioni dei detenuti?

Condividi

Martedí 22 giugno avranno inizio le tavole rotonde all’interno del progetto ‘DROIT: Diritti, Reinserimento sociale, Orientamento professionale e Tutela per giovani adulti, donne e disabili nelle carceri libanesi, cofinanziato dall’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo, per dar seguito al dibattito sulla situazione nelle carceri libanesi e proporre delle raccomandazioni per una riforma organica del sistema penitenziario.

Le tavole rotonde, organizzate in modalità online da ARCS Libano in collaborazione con i partner locali AJEM e Mouvement Social, e i partner italiani ARCI Toscana, Antigone e Non C’è Pace Senza Giustizia, si comporrá di otto appuntamenti durante i mesi di giugno e luglio, e di altri sei nei mesi di settembre e ottobre.

L’evento mira a riunire istituzioni e attori della societá civile libanese insieme alla controparte italiana, in un’ottica di collaborazione e scambio di pratiche ed esperienze volte a far emergere le sfide poste dalle attuali difficoltà del sistema penitenziario e delle condizioni di vita dei detenuti e dei gruppi piú vulnerabili all’interno delle carceri, e a cogliere l’opportunitá di questo confronto per proporre interventi di modifica e riforma dello stesso sistema.

Scopri il programma completo

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti