12Novembre2021 Premio de Novela Italo Calvino: un segno tangibile del legame di amicizia tra Cuba e Italia.

Condividi

di Federico Mei, coordinatore ARCS a Cuba

Il “Premio letterario Italo Calvino” è un’iniziativa promossa da ARCI e dall’Unione degli Scrittori degli Artisti di Cuba (UNEAC), con il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia all’Avana e il supporto di ARCS.

Il premio è frutto della collaborazione e dell’amicizia che unisce ARCI e UNEAC sin dai primi anni ’90 quando, a causa della penuria di carta da stampa nell’isola, il forte impegno del tessuto associativo ARCI consente la ristampa di testi di importanti scrittori cubani, come le opere di Alejo Carpentier, o la stampa di opere di giovani scrittori, tra cui spicca la figura di Leonardo Padura Fuentes. Di particolare rilievo la collaborazione con l’artista plastico Roberto Favelo per la realizzazione delle illustrazioni per la ristampa del Pinocchio di Collodi presentate durante la Fiera del Libro dell’Avana del 2000 o il supporto per sostenere la stampa della rivista “La Gaceta”, pubblicazione dell’UNEAC nata nel 1962 che rappresenta ancora oggi uno dei pilastri del dibattito contemporaneo sull’arte a Cuba.

Dopo la prima edizione nel 1996, il premio si svolge ogni due anni su iniziativa del Gruppo Fondatore e consiste in un diploma rilasciato dall’UNEAC, un premio in denaro (4000 €) e la stampa del libro da parte della casa editrice UNION. Nel 2016 il Premio è entrato a far parte del catalogo ufficiale dell’UNEAC, divenendo uno dei più importanti premi letterari del Paese.

Nelle ultime edizioni la cerimonia di premiazione è stata accompagnata dalla donazione di copie delle opere di Italo Calvino, ristampate da ARCI, alle Biblioteche dell’Avana, per promuovere la conoscenza dello scrittore italiano tra le giovani generazioni cubane. Tra le opere donate ci sono capolavori come “Le Città invisibili” con illustrazioni dell’artista plastico cubano Sandor Gonzales, “Sei proposte per il nuovo millennio” e una raccolta di saggi sull’autore di scrittori italiani e cubani.

Per questa XIma edizione, che doveva essere celebrata nel 2020 ma è stata rinviato al 2021 a causa della COVID, sono state presentate 62 opere originali da parte di altrettanti scrittori cubani e sottoposte alla valutazione di una commissione eletta dal Comitato promotore del premio (UNEAC e ARCI) composta, come stabilito nel 2016 quando è stata rinnovata la formula di assegnazione del premio, da 2 giurati cubani e 1 italiano.

Il vincitore del premio dell’XI edizione sarà proclamato il prossimo 26 novembre attraverso una iniziativa pubblica organizzata nell’ambito del programma della “Settimana Italiana della Cultura” promossa dall’Ambasciata Italiana a Cuba.

Alla premiazione, che si terrà presso il giardino della UNEAC, interverranno:

  • Introduzione a cura di Alberto Marrero – Presidente degli scrittori UNEAC
  • Saluti – Daniele Lorenzi – Presidente Nazionale ARCI e membro del Comitato Fondatore del Premio
  • Lettura del verdetto della giuria – Roberto Mendez – Presidente della Giuria
  • Consegna de premio – a cura di Luis Morlote Rivas – Presidente UNEAC
  • Saluti – Roberto Vellano – Ecc.ssimo Ambasciatore Italiano a Cuba
  • Presentazione dell’ultimo libro vincitore Xma edizione (2016), “El Plagiador” di Miguel Mejides – a cura di Francisco Lopez Sacha
  • Chiusura – Soprano Barbara Yanez con arie di Puccini e canzoni liriche cubane

Qui l’albo d’oro delle passate edizioni.

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti