01Aprile2022 Partiti da Gorizia i 221 volontari della carovana StopTheWar

Condividi

di Monica di Sisto

È partita alle prime luci del giorno da Gorizia la carovana per la pace #stopthewarnow che attraverserà oggi Slovenia, Ungheria e Polonia per varcare domani 2 aprile il confine con l’Ucraina e dare vita alla prima azione di pace nonviolenta italiana per la cessazione del conflitto.

All’appuntamento di convergenza sono arrivati oltre 65 mezzi, per il 95% piccoli pullman da 9 posti, con 221 volontari e volontarie a bordo da tutta Italia, pronti a testimoniare con la loro presenza la scelta della pace e della solidarietà per la risoluzione di tutti i conflitti. L’obiettivo umanitario concordato con le autorità e le associazioni di Leopoli è di riportare in Italia circa 300 persone, per lo più mamme con bambini, persone delle aree di guerra e piccoli ospiti di un ospedale oncologico.

La gara di solidarietà continua anche mentre il convoglio è in viaggio. In queste ore, infatti, le associazioni aderenti all’iniziativa hanno finanziato e organizzato l’arrivo a Leopoli da Dnipro, sulla prima linea di fuoco, di 180 persone che sono state aggregate ai nuclei già pronti a partire per l’Italia. Nel gruppo ci sono 30 persone con disabilità, anche minorenni.

A seguito della disponibilità del Comune di Roma per altri 50 posti in accoglienza, inoltre, Forum Terzo Settore, ARCS e Arci solidarietà stanno finanziando un altro autobus che parta domenica mattina 3 aprile dal confine polacco alla volta della Capitale.

Tra le associazioni, i movimenti e i gruppi in viaggio, il record dell’accoglienza ce l’ha Nuovi Orizzonti che ha messo a disposizione 120 posti. La segue da vicino l’Associazione Papa Giovanni XXIII, che sta garantendo tutta la logistica della missione. I 66 mezzi, che formano una colonna da circa un chilometro, trasportano oltre 32 tonnellate di aiuti, tra alimenti, presidi medici e farmaci, quasi 8 tonnellate in più rispetto alle quantità annunciate. La tabella di marcia prevede l’arrivo della carovana alla frontiera tra Polonia e Ucraina intorno alle 20 di questa sera. Alle 4 della mattina di domani 2 aprile è previsto l’inizio delle operazioni doganali e l’entrata del convoglio in territorio ucraino.

paesi d'intervento

11

Countries of intervention

progetti

250

Project

operatori locali

500

Local operators

Sign up for the newsletter

How we use the funds

8%To the structure

92%To projects