fbpx

Giornata Mondiale della Giustizia Sociale

I diritti economici e sociali sono fondamentali per promuovere la pace, la democrazia e la giustizia sociale.

Siamo testimoni di un periodo in cui molti risultati ottenuti in passato – diritti sociali, diritti del lavoro, diritti di genere, libertà di espressione, libertà di associazione – sono sotto attacco senza che i decisori politici intervengano per arrestare questa tendenza.

Un lavoratore su 5 vive ancora in condizioni di povertà, molti lavoratori ricevono salari stagnanti, prevale la disuguaglianza di genere e le persone non beneficiano in egual misura della crescita economica. Le disuguaglianze all’interno dei singoli Paesi e tra i Paesi stanno indebolendo la coesione sociale, impedendo alle persone di raggiungere il loro pieno potenziale (ONU).

Mentre la mercificazione dei servizi essenziali è in crescita, oltre 265 milioni di bambini non frequentano la scuola e il 22% di loro è in
età scolare (ONU). Metà del mondo non ha accesso ai servizi sanitari essenziali, 100 milioni di bambini vivono in condizioni di povertà estrema a causa delle spese sanitarie (ONU).

Le organizzazioni della società civile, i difensori dei diritti umani, gli attivisti che promuovono questi diritti sono spesso esposti a minacce, violenze, persecuzioni e persino alla morte.

Ecco perché, oggi 20 febbraio 2020, 13° edizione della Giornata Mondiale della Giustizia Sociale, SOLIDAR, insieme ai suoi 60 membri, tra cui ARCS, e ai suoi partner e alleati in tutto il mondo, ribadisce il suo impegno quotidiano nel:

Promuovere il rispetto dei diritti economici e sociali di tutti (vale a dire lavoro dignitoso, libertà di associazione, protezione sociale universale, accesso a servizi essenziali di qualità), senza discriminazioni

Ribadire l’importanza dell’attivismo civico per sensibilizzare e monitorare il rispetto di tali diritti, preservandoli e proteggendoli

Produrre un radicale cambiamento sistemico per andare verso un nuovo modello di sviluppo che rispetti le persone, il pianeta e promuova la pace contrastando l’attuale aggressivo capitalismo

Come affermato dall’ONU “lo sviluppo sociale e la giustizia sociale da una parte sono indispensabili per il raggiungimento e il mantenimento della pace e della sicurezza all’interno delle nazioni e tra le nazioni e dall’altra non possono essere raggiunti in assenza di pace e sicurezza, o in assenza del rispetto di tutti i diritti umani e delle libertà fondamentali“.

Condivido sui social media!