15Novembre2018 Orientamento professionale e avvio al lavoro dei giovani adulti vulnerabili ospiti nel centro di accoglienza di Rabieh

Condividi

chiuso
icon
Medio Oriente e Nord Africa
Libano
icon
Accesso al lavoro / Inclusione sociale, Pace e diritti,
icon
12 mesi (concluso il 14 novembre 2019)
icon
€ 93.100,00 euro

Le condizioni di detenzione nelle carceri libanesi restano lontane dagli standard internazionali. Il limitato supporto economico e sociale ai detenuti e alle loro famiglie rende le prigioni libanesi incapaci di sviluppare un percorso di recupero e rieducazione finalizzato all’inserimento sociale e all’avvio al lavoro delle persone in conflitto con la legge. Attraverso il progetto si è voluto potenziare i servizi offerti dall’Accomodation and Social Reintegration Center a Rabieh (Antelias), centro di accoglienza per giovani adulti e uomini vulnerabili, sia in conflitto con la legge che ex-detenuti.
ARCS sostiene il lavoro di AJEM, una delle poche ONG libanesi che garantisca servizi di supporto psicosociale, aiuto legale e formazione professionale ai detenuti, in particolare a minori e giovani adulti ospiti nel carcere maschile di Roumieh, il più grande del Libano, e alle loro famiglie.

Beneficiari

I beneficiari diretti raggiunti sono stati 60 persone inserite in un programma di supporto psicosociale; 40 persone che hanno partecipato a corsi di formazione e attività di avvio al lavoro presso il Centro di Rabieh.

Partner

ONG AJEM (Association of Justice and Mercy),

Finanziamenti

Fondazione Terzo Pilastro,

Le condizioni di detenzione nelle carceri libanesi restano lontane dagli standard internazionali. Il limitato supporto economico e sociale ai detenuti e alle loro famiglie rende le prigioni libanesi incapaci di sviluppare un percorso di recupero e rieducazione finalizzati all’inserimento sociale e all’avvio al lavoro dei giovani in conflitto con la legge.
In questo contesto, ARCS intende sostenere il lavoro di AJEM, una delle poche ONG libanesi che garantisce servizi di supporto psico-sociale, aiuto legale e formazione professionale ai detenuti, in particolare a minori e giovani adulti (maschi) ospiti nel carcere maschile di Roumieh, il più grande del Libano, e alle loro famiglie. AJEM, inoltre, consapevole delle enormi difficoltà che vivono i minori, i giovani e gli uomini in conflitto con la legge nel percorso di reinserimento sociale e lavorativo, ha istituito proprio l’Accomodation and Social Reintegration Center a Rabieh (Antelias), situato poco fuori Beirut.
L’obiettivo del Centro è di permettere agli utenti, tutti in gravi situazioni di vulnerabilità, di ricreare una rete sociale di legami affettivi e lavorativi che gli permetta di costruire un progetto sul lungo periodo e di affacciarsi al mondo del lavoro. Questo attraverso un percorso integrato che prevede un programma di avvio al lavoro, con corsi mirati alla formazione professionale e sessioni di supporto psico-sociale per favorire la stabilità psicologica ed emotiva dei beneficiari.
Attraverso il progetto si è voluto potenziare i servizi offerti dall’Accomodation and Social Reintegration Center a Rabieh (Antelias), unico centro di accoglienza per giovani adulti e uomini vulnerabili, sia in conflitto con la legge che ex-detenuti, in Libano. Attraverso l’offerta di corsi di formazione professionale accompagnati da servizi di supporto psicologico, ARCS ha voluto favorire il diritto ad una vita dignitosa per i giovani adulti (17-25 anni) che sono stati sottoposti a misure restrittive della libertà, facilitando il loro avvio nel mondo del lavoro e il loro reinserimento nel tessuto sociale locale.

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti