08Gennaio2019 PRO-ACTION: Protective and inclusive activities for children with disabilities

Condividi

aperto
icon
Medio Oriente e Nord Africa
Giordania
icon
Pace e diritti, Salute,
icon
12 mesi
icon
€ 241.800,00 euro

Pro-Action ha l’obiettivo di creare degli spazi sicuri per i bambini con disabilità’ per includerli nella comunità e renderli cittadini partecipi e attivi nel pieno godimento dei diritti umani, nelle aree di Karak e Zarqa, in Giordania. Il progetto ambisce a creare una società più egualitaria per i bambini con disabilità e per le loro famiglie. Il progetto si rivolge ai beneficiari sia della comunità locale che della comunità dei rifugiati che hanno effettivamente bisogno di sostegno per quanto riguarda le questioni relative alla protezione, a GBV e all’inclusione.

Beneficiari

Partner

Helping Hand to merge disabled people into community,

Finanziamenti

UN-OCHA,

Pro-Action vuole migliorare l’accesso ai servizi di protezione per la popolazione più vulnerabile, quali bambini con disabilità’ e le loro famiglie attraverso un approccio inclusivo, rendedoli così cittadini partecipi e attivi nel pieno godimento dei loro diritti, nelle aree di Karak e Zarqa, in Giordania.

Il progetto ambisce, infatti, a creare una società più egualitaria per i bambini con disabilità e per le loro famiglie. Il progetto si rivolge ai beneficiari sia della comunità locale che della comunità dei rifugiati che hanno effettivamente bisogno di sostegno per quanto riguarda le questioni relative alla protezione, a GBV e all’inclusione.

Le attività incluse nel progetto prevedono: la creazione di un intervento comunitario che permetta la sensibilizzazione e l’informazione della comunità’ attraverso l’intervento di operatori sociali; l’organizzazione di 50 sessioni di awareness per bambini e genitori; la fornitura di strumenti di assistenza per 40 bambini; l’identificazione di 60 bambini che hanno bisogno di cure di riabilitazione e/o servizi medici.

Pro-Action ambisce ad equipaggiare 3 stanze, all’interno dei 3 centri, per i bambini con e senza disabilità’; a formare in salute riproduttiva, protection, inclusione e referral 30 dipendenti dei 3 centri; a coinvolgere nei centri 200 bambini tra i 5 e i 18 anni con e senza disabilità’; a coinvolgere in attività di awareness 1330 tra bambini e genitori; a distribuire 40 sistemi assistenziali e pagare 60 sessioni di terapia e riabilitazione per 60 bambini.

paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti