elezioni

24.Gennaio.2017

Il Gambia festeggia la partenza di Jammeh e aspetta il nuovo presidente

( da internazionale.it) – Gli abitanti della capitale del Gambia aspettano il ritorno del loro nuovo presidente, Adama Barrow. Il vincitore delle elezioni presidenziali del 1 dicembre 2016 si è rifugiato in Senegal a metà gennaio mentre il paese era attraversato da una grave crisi politica. Ora che Jammeh ha deciso di cedere il potere e di lasciare il paese si è aperta la strada per il suo rientro.

Leggi tutto
10.Ottobre.2016

MAROCCO. Vincono gli islamisti, ma perdono terreno

(su nena-news.it) –
Il Pjd si riconferma primo partito con 99 seggi, ma i liberali del Pam avanzano. Scarsa affluenza dettata dalla rassegnazione e la scarsa fiducia della popolazione

Leggi tutto
07.Ottobre.2016

MAROCCO. Elezioni, si sfidano islamisti e liberali ma il potere è nelle mani del re

(da nena-news.it) –
Sedici milioni di marocchini votano oggi per il rinnovo del Parlamento per la prima volta da quando è al potere il partito islamista Pjd. I liberali del Pam chiedono lo stop all’islamizzazione della società.

Leggi tutto
23.Settembre.2016

Perché gli abitanti di Kinshasa protestano contro il presidente

(su internazionale.it) –
Due giorni di violenze, un numero imprecisato di morti, tre sedi di partiti date alle fiamme. È il bilancio di due giorni di scontri, il 19 e il 20 settembre, tra la polizia e i manifestanti a Kinshasa, nella Repubblica Democratica del Congo.

Leggi tutto
21.Settembre.2016

Giordania alle urne ma il risultato è già scritto

(da nena-news.it) –
Quattro milioni di giordani sono chiamati oggi a rinnovare il Parlamento ma la legge elettorale blinda la vittoria dei candidati vicini al regime. Unica incognita sono i risultati delle liste dei Fratelli Musulmani tornati al voto dopo il boicottaggio degli anni passati

Leggi tutto
08.Settembre.2016

PALESTINA. Elezioni, donne candidate senza nomi né volti

(da nena-news.it) –
Per le amministrative dell’8 ottobre numerose liste indipendenti hanno scelto di non pubblicare i nomi delle donne candidate rendendole identificabili solo come «Moglie di… », «Sorella di…».Lo sdegno delle attiviste dei diritti delle donne

Leggi tutto
paesi d'intervento

11

Paesi di intervento

progetti

250

Progetti

operatori locali

500

Operatori locali

Iscriviti alla newsletter

Come usiamo i fondi

8%Alla struttura

92%Ai Progetti